Laboratori Educativi

 

Insieme all’attività giornalistica e di informazione, Libera Radio ha fin dall’inizio avuto l’obiettivo di utilizzare le peculiarità del mezzo radiofonico e del web per rivolgersi a un pubblico di giovani.
Mafie, corruzione, illegalità si combattono su diversi piani: quelli della repressione, dell’aggressione ai patrimoni e ai beni accumulati con attività criminali, da parte di magistratura e forze dell’ordine, e quello della prevenzione, sul quale possono e devono lavorare in rete le realtà istituzionali, associative, delle scuole e del mondo dell’informazione dei territori. In tal senso, è giunta naturale la necessità di realizzare anche iniziative e azioni culturali per la legalità, a partire dalle scuole e dai centri di aggregazione giovanile.

Così, nel 2011, Libera Radio ha dato vita a laboratori radiofonici rivolti ai giovani, soprattutto delle scuole, lavorando insieme a loro su argomenti e temi che riguardano da vicino anche Bologna e l’Emilia-Romagna ma che non sono di facile e immediata lettura e comprensione.

Fino ad oggi Libera Radio ha incontrato e accolto nei suoi studi radiofonici circa 2.500 ragazze e ragazzi delle scuole medie e superiori dell’Emilia Romagna, che hanno realizzato decine di ore di registrazioni e format radiofonici, ponendo le basi per un grande archivio sonoro di giovani voci per la legalità.

Incrociando l’esperienza e il know-how del settore educativo di Coop Voli Group, la società editrice di Radio Città del Capo e Libera Radio, la proposta dei laboratori è rivolta alle scuole medie inferiori e superiori, ai centri di aggregazione giovanile, ai Consigli Comunali dei Ragazzi, ai Forum giovani dei territori. Costante metodologica delle proposte laboratoriali è quella della media-education, in virtù della quale i giovani partecipano a incontri in cui hanno la possibilità di vedere e ascoltare contributi audio e video, documenti filmati e archivi sonori, sovente prodotti proprio da Libera Radio e Radio Città del Capo.

I format laboratoriali di Libera Radio sono: Legalità on Air, CrossMediaStation e WebRadioStation